Il Feng Shui per nutrire la propria particolare vibrazione energetica

A cura di Maria Vaglio                                    Corsi di Feng Shui e di Qi Gong a Roma.

bambina-terra-cielo

Le energie cosmiche Yang e quelle terrestri Yin si attraggono e si compensano, creando un equilibrio sulla superficie della terra e negli esseri umani.

Ogni  forma di vita accoglie la duplice azione di queste forze antagoniste e tende alla condizione ideale in cui i contrari si equilibrano dando origine alla vita e alla salute.

Poiché la vita è movimento, questi stessi principi si esprimono e si trasformano “colorandosi” con le diverse impronte energetiche definite “I 5 Elementio meglio “I 5 Movimenti”, in un continuo ciclo di generazione e di contenimento che coinvolge tutto l’esistente, dal micro al macrocosmo.

Il Libro dei Mutamenti (I King), la Medicina Tradizionale Cinese, il Qi Gong, il Massaggio Taoista e l’Agopuntura si fondano sulle stesse leggi.

Applicando i suggerimenti del Feng Shui, si fa in modo che l’ambiente abitativo sia in accordo con questa legge naturale di complementarietà dinamica, tanto nei materiali che nelle forme, nelle proporzioni e negli orientamenti, per trovare il giusto posto in unità con la Natura.

Molta attenzione è dedicata al libero fluire del Qi, che si manifesta come flusso dinamico di vento, acque superficiali e profonde, campi magnetici di persone  oggetti interni e masse naturali, calore ed esposizione solare.

Se il Qi è libero di scorrere senza impedimenti, accresce l’apporto nutritivo delle forze naturali. Per favorire il flusso entrano in gioco la distribuzione degli ambienti, la posizione degli arredi, i materiali e i colori presenti nella casa. 

Con il progetto Feng Shui quindi, si rende compatibile e armonioso l’oggetto architettonico con le forze naturali, ma anche con chi lo abita.

Ogni essere vivente ha infatti una particolarissima vibrazione energetica

e, se l’ambiente è favorevole e viene messo in risonanza armoniosa con la sua specifica impronta vibratoria,  allora l’abitante è arricchito e nutrito e riceverà benessere e salute.

LE ONDE DI FORMA E IL FENG SHUI

A cura di Maria Vaglio                                    Corsi di Feng Shui e di Qi Gong a Roma.

5elementi

GLI ELEMENTI ESTERNI RISUONANO

CON ORGANI, TESSUTI, LIQUIDI E CELLULE DEL CORPO UMANO

Le teorie del Feng Shui,  basate su studi originati in oriente migliaia di anni fa, trovano supporto negli approfondimenti e nelle scoperte della fisica contemporanea, oltre che nell’esperienza quotidiana.Così come sta accadendo in altri ambiti ritenuti per secoli frutto di superstizioni e fantasie (ad esempio l’agopuntura, la medicina omeopatica, il Qi Gong, la meditazione…..) e che ora iniziano a trovare riscontri in recenti studi scientifici.

I due studiosi Chaumery e Belisal, coniarono la definizione ONDE DI FORMA, per indicare le radiazioni che vengono emesse da tutto ciò che ha una forma.

Si tratta di vibrazioni energetiche che, in modo simile alle onde dell’acqua quando si getta un sasso, sono misurabili secondo una propria lunghezza d’onda.

Come la cassa armonica di uno strumento musicale fa risuonare il suono emesso e lo rimanda in modo più o meno forte in funzione della forma stessa, così la forma della casa o dell’ambiente risuona, interagendo con tutte le energie cosmo-telluriche e con i campi magnetici ed energetici di chi la abita.

E’ conosciuta a tutti la sensazione di benessere, o disagio, che si prova all’interno di luoghi con caratteristiche diverse.

Con degli accorgimenti nella posizione e nella forma degli arredi e delle luci, nei  colori e nei materiali utilizzati come rivestimenti, nella distribuzione degli ambienti e altro ancora… possiamo eliminare o attutire le onde in dissonanza e sfruttare al meglio quelle che invece  portano equilibrio e si armonizzano con chi ci vive.

Per utilizzare ancora una analogia musicale, nella casa si può creare un fastidioso “rumore” dissonante oppure, seguendo i suggerimenti del Feng Shui,  una gradevolissima e rilassante melodia.

melody